Come faccio a scendere a terra in moto se sono basso?

como-llegar-al-suelo-en-una-moto

Prima di entrare nel mondo del motociclismo sorgono molte domande: quale modello scegliere? Quanta pratica devo fare prima di andare da solo? Quali sono i requisiti per la carta? E così via. Ma se siete potenziali motociclisti e, allo stesso tempo, un po’ bassi di statura, la prima domanda che vi viene in mente è sicuramente questa: come si arriva a terra in moto?

Secondo
secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
lo standard di altezza globale è di 176 centimetri per gli uomini e di 163 centimetri per le donne (in

un precedente post in questo blog

abbiamo parlato del divario di altezza che le motocicliste in Spagna devono affrontare). Possiamo dire che tutto ciò che è al di sotto di questa media può essere considerato di bassa statura. Tuttavia, la bassa statura non impedisce di guidare una moto o di essere incoraggiati a provare questo mezzo di trasporto.

In questo post vi daremo un paio di consigli su come arrivare a terra in moto se non siete esattamente alti.

Consigli su come raggiungere il suolo in moto

I suggerimenti qui descritti sono solo tecniche da utilizzare durante la pratica. Tuttavia, è molto importante considerare i pro e i contro. Prima di avventurarsi a provare qualsiasi modello di moto, ricordate di prendere tutte le precauzioni di sicurezza necessarie e/o di essere supervisionati o di chiedere consiglio a qualcuno più esperto del settore.

Debottlenecking laterale

Si prende la bicicletta, la si guida e ci si rende conto che, anche con tutta l’elasticità delle gambe, non è possibile toccare il suolo con entrambe le dita dei piedi. In questo caso, è possibile utilizzare la tecnica del cavalletto laterale . Per farlo, dovete spostare l’anca sul lato destro in modo che con il piede su quel lato possiate appoggiarvi e, con il piede sinistro, ritrarre il cavalletto laterale e inserire la prima marcia. Si tratta di un metodo molto diffuso che, con la pratica, diventa molto facile da usare. Ma con l’evidente svantaggio che un movimento calcolato male può far perdere l’equilibrio e cadere.

Direttamente sul piede destro

È molto simile alla manovra di stacco, con la differenza che consiste nel sollevare la moto direttamente sul piede destro. A tal fine, salite e, con il veicolo appoggiato sul cavalletto laterale, cercate il terreno con il piede destro e, con la forza necessaria e con il manubrio completamente girato a sinistra, togliete il cavalletto con il piede sinistro. A differenza della tecnica precedente, questa richiede più forza che destrezza ed è particolarmente difficile se eseguita su terreni in pendenza a favore del cavalletto. Non è consigliata se si ritiene di non avere sufficiente forza nelle gambe.

In movimento

Questa è forse la più rischiosa e quella a cui bisogna prestare molta attenzione, dato che internet è pieno di video involontariamente comici di persone che praticano questa manovra e falliscono nel tentativo. Quando è davvero difficile raggiungere il cavalletto laterale, non resta che salire sulla moto in movimento. Per farlo, bisogna mettersi sul fianco sinistro e con i fianchi e il manubrio portare la bicicletta in posizione verticale. A questo punto si aziona il freno anteriore mentre si toglie il cavalletto e si innesta immediatamente la prima marcia. Rilasciando leggermente la frizione si noterà che la moto guadagna un po’ di velocità fino a stabilizzarsi. In questo modo, avrete una finestra di opportunità di una frazione di secondo per salire.

Come raggiungere il terreno in moto? Con Upbikers!

come raggiungere il pavimento in bicicletta

Se preferite evitare manovre rischiose e guidare una moto in sicurezza aggiungendo un solo accessorio al vostro viaggio, Upbikers è la soluzione. Questo prodotto 100% Made in Spain consente di aggiungere 4 centimetri di estensione ai piedi per poter calpestare con sicurezza l’asfalto durante la guida della moto.

Gli Upbiker si fissano facilmente alla punta delle scarpe e hanno il vantaggio di avere un foro nella suola che consente di muovere facilmente i pedali della bicicletta, come se non li si indossasse. È un prodotto versatile e conveniente con consegna in tutto il mondo.

Regalatevi Upbikers prima della fine dell’anno e pedalate in tutta sicurezza e comodità!

VOGLIO COMPRARE I MIEI UPBIKERS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *